Iscrizione all'IS Saraceno-Romegialli

TASSE

Tutti i pagamenti, dal 01.07.2020 sono previsti con la procedura PagoInRetePa

Per l'iscrizione all'Istituto sono previsti dalla norma dei pagamenti di Tassa di Frequenza e Immatricolazione secondo l'anno di frequenza.

€ 6,04 – tassa di immatricolazione - Si effettua una sola volta nell'arco della vita scolastica (con l'iscrizione alla classe 4ª- una sola volta nella vita scolastica)

  • sul Conto corrente postale 1016
  • oppure con F24 - Codice TSC1

€ 15,13 – tassa di frequenza - si fa tutti gli anni dalla 4ª.

  • sul Conto Corrente Postale 1016 intestato all’ufficio regionale Tasse scolastiche Roma
  • Oppure con F24 - Codice TSC2

 

Le TASSE SONO DETRAIBILI dalla dichiarazione dei redditi PURCHE' nella descrizione vi sia indicato il nome e cognome dell'alunno, la classe e la descrizione del tipo di tassa pagata.
E' raccomandata l'effettuazione di due versamenti SEPARATI
E' accolta dichiarazione esonero tasse scolastiche per merito o per reddito

Dall'anno 19/20 è consigliato il versamento con F24 (vedasi i codici corretti) al fine della detrazione fiscale - COPIA DELLA RICEVUTA DI VERSAMENTO IN CONTO POSTALE O F24 va consegnata alla segreteria unitamente alla domanda di iscrizione.


EROGAZIONE LIBERALE

Per il funzionamento dell'Istituto il Consiglio di Istituto degli istituti originari ha determinato un contributo in base alla propria struttura
L'erogazione è
* volontaria
* utilizzata dalla scuola unicamente per
   * la sottoscrizione dell’assicurazione infortunio e RC dell’alunno
   * il continuo rinnovo della dotazione dei laboratori di ogni tipo, utilizzati quotidianamente durante le attività didattiche, nonché delle aule.

L'erogazione liberale va versata sul Conto corrente bancario dell'Istituto con qualsiasi modalità (PagoInRetePa, bonifico, giroconto, versamento negli sportelli Banca Popolare di Sondrio) . E' disponibile un POS direttamente negli uffici di segreteria per effettuare versamenti on line.

L'EROGAZIONE VOLONTARIA E' DETRAIBILE dalla dichiarazione dei redditi PURCHE' nella descrizione vi sia indicato il nome e cognome dell'alunno, la classe e la descrizione sia "erogazione liberale per l'innovazione tecnologica, offerta formativa, edilizia scolastica". E' indispensabile l'orginale del versamento effettuato presso la banca.


Qualora la famiglia non desiderasse contribuire con il finanziamento delle spese di funzionamento dell'Istituto E' TENUTA al pagamento della quota assicurativa Infortunio e Responsabilità Civile, per la somma di € 10,00. Tale copertura assicurativa è indispensabile per la tutela dell'alunno durante tutte le attività scolastiche, sportive, viaggi di istruzione e stages aziendali programmati.
In alternativa, puo' essere presentata copia di polizza privata con tali coperture e in corso di validità.

La quota assicurativa versata in alternativa al contributo NON E' DETRAIBILE.


TABELLA RIASSUNTIVA

Tutti i pagamenti, dal 01.07.2020 sono previsti con la procedura PagoInRetePa

allaContributoContributoTassaTassacome
classeTecnicoProf.lefrequenzaimmatr.Versare
1 80,00    80,00 - - Versamento su IBAN IT 64 Y 05696 52230 0000 12179X40 (°)
2 80,00    80,00 - - Versamento su IBAN IT 64 Y 05696 52230 0000 12179X40 (°)
3 80,00    80,00 - - Versamento su IBAN IT 64 Y 05696 52230 0000 12179X40 (°)
4 80,00    80,00 - - Versamento su IBAN IT 64 Y 05696 52230 0000 12179X40 (°)
-   15,13 6,04
  • su Conto Postale 1016 - Bollettini in Posta
  • con F24 - 15,13 - Codice TSC2
  • con F24 -   6,04 - Codice TSC1
5 80,00    80,00 - - Versamento su IBAN IT 64 Y 05696 52230 0000 12179X40 (°)
-   15,13 -
  • su Conto Postale 1016 - Bollettini in Posta
  • con F24 - 15,13 - Codice TSC2

L'importo dell'erogazione liberale è stata determinata con deliberazione 5 del 19.01.2017. In alternativa al l'erogazione liberale viene richiesto il pagamento di € 10,00 quale quota per l'assicurazione RC/Infortuni.
(°) Presso gli uffici di segreteria è possibile pagare l'erogazione liberale direttamente con Bancomat o carta di Credito

CLASSI PRIME

Gli alunni provenienti dalla classe III media, dopo il conseguimento del diploma, dovranno portare in segreteria, entro la prima settimana di Luglio: (si accetta anche mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., con l'impegno a portare gli originali della ricevuta del versamento all'inizio dell'anno scolastico)

  • certificazione di superamento dell'esame di Stato
  • versamento dell'erogazione liberale/quota assicurativa secondo la tabella sopra riportata  (PagoInRetePa)
  • copia del certificato di vaccinazione
  • Eventuali certificazioni di situazioni sanitarie particolari

ESONERO dalle tasse scolastiche

Determinati i limiti massimi di reddito ai fini dell’esenzione dal pagamento delle tasse per il prossimo anno scolastico 2019/2020. Con nota 23 febbraio 2017, prot. n. 1987 il Miur comunica che i limiti massimi di reddito ai fini dell'esenzione dalle tasse scolastiche per l'anno scolastico 2017/2018 sono rivalutati in base al tasso d'inflazione programmato per il 2017 (pari all’1 %), come dal seguente prospetto: (attesa nuovo decreto)


esonero tasse1

 


Le misure delle tasse scolastiche si riferiscono a:
* tassa di iscrizione (euro 6,04);
* tassa di frequenza (euro 15,13);
* tassa per esami di idoneità, integrativi, di licenza, di qualifica, di maturità e di abilitazione (euro 12,09);
* tassa di rilascio dei relativi diplomi (euro 15,13).
Le famiglie degli studenti che si iscrivono alla scuola primaria e secondaria di primo grado sono esonerati dal pagamento delle tasse scolastiche erariali; l’esonero è stato esteso anche agli studenti che si iscrivono al primo, secondo e terzo anno dei corsi di studio degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado. Pertanto, le tasse erariali scolastiche sono dovute unicamente per il quarto e quinto anno degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado. La tassa di iscrizione deve considerarsi esigibile “una tantum” all’atto dell’iscrizione al quarto anno. Il versamento del contributo da parte di candidati esterni agli esami di Stato nella misura richiesta, regolarmente deliberata dal Consiglio di Istituto, è dovuto esclusivamente qualora essi intendano sostenere esami con prove pratiche di laboratorio.